Ordine dei Tecnici Sanitari di Radiologia Medica e delle Professioni Sanitarie Tecniche, della Riabilitazione e della Prevenzione della Provincia di Varese

Percorso


Strict Standards: Declaration of JCacheControllerView::get() should be compatible with JCacheController::get($id, $group = NULL) in /web/htdocs/www.tsrmvarese.it/home/libraries/joomla/cache/controller/view.php on line 137

Abilitazione

L'abilitazione è il riconoscimento formale che il professionista a seguito del corso di studi e della Laura di 1° Livello conseguiti è abile o capace di espletare le mansioni attinenti alla sua sfera di competenza, così integrando il momento formativo.

Già l'art. 6 della originale legge 04/08/1965, n.1103 affermava: "Il corso di studi per conseguire l'abilitazione all'esercizio dell'arte ausiliaria sanitaria di tecnico di radiologia medica è di tre anni". Pertanto già con la pregressa normativa il diploma era anche titolo abilitante.

La intervenuta normativa di cui al D.Lgs. 30/12/1992, n° 502 così come modificato dal D.Lgs. 07/12/1993, n° 517 all'art. 6, comma 3, conferma tale qualificazione giuridica. Infatti tale disposizione tra l'altro così statuisce: "L'esame finale, che consiste in una prova scritta ed in una prova pratica, abilita all'esercizio professionale".

Il valore abilitante del titolo di studio è confermato altresì dal DM sul profilo dato dal Ministro della Sanità in data 26/09/1994, n° 746.

D'altro canto ulteriore conferma viene dal Decreto del Ministero della Sanità 03/08/1984, pubblicato sulla G.U. n° 219 del 09/08/1984, recante: "Modificazioni ed integrazioni al decreto ministeriale 19 aprile 1968, concernente il programma d'insegnamento nelle scuole per tecnici sanitari di radiologia medica", sotto la specificazione "Orario settimanale delle lezioni" riporta la voce "Tirocinio pratico ed esercitazioni". Esso viene così distinto al primo anno "Tirocinio di radiologia" n° 6 ore settimanali; al secondo anno "Tirocinio di radiologia - Diagnostica per immagini con mezzi speciali - Medicina nucleare e radioterapia" n° 6 ore settimanali; al terzo anno nelle medesime materie del secondo anno richiede n° 10 ore di tirocinio settimanale.

Il vigente Decreto del Ministero dell'Università e della Ricerca Scientifica e Tecnologica, dato di concerto con il Ministro della Sanità, il 24/07/1996, pubblicato sul Supplemento ordinario della G.U., n° 241 del 14/10/1996 - Serie generale -, avente per oggetto "Approvazione della tabella XVIII-ter recante gli ordinamenti didattici universitari dei corsi di diploma universitario dell'area sanitaria, in adeguamento dell'art. 9 della legge 19 novembre 1990, n° 341", si adegua a quanto disposto dai decreti legislativi 502/92 e 517/93, prevedendo già nella parte generale art. 1, comma 1.1: " La formazione deve garantire, oltre una adeguata preparazione teorica, un congruo addestramento professionale tecnico - pratico, nella misura eventualmente stabilita dalla normativa dell'Unione Europea.

I corsi hanno durata triennale, e si concludono con un esame finale (esame di Stato con valore abilitante) e con il rilascio del relativo titolo professionale.

Durante il corso lo studente deve conseguire gli obiettivi didattici, teorici, pratici e di tirocinio stabiliti nei singoli ordinamenti; deve altresì acquisire la capacità di aggiornarsi di valutare i propri comportamenti e di svolgere attività di ricerca".

La parte speciale del decreto in esame contenente "TAB. XVIII/ter - 14. Tabella diploma universitario di tecnico sanitario di radiologia medica (TSRM)" all'art. 2.1 dispone:"Il Corso di Diploma prevede attività didattiche e di tirocinio pari all'orario complessivo stabilito dalla normativa comunitaria ed è suddiviso in cicli convenzionali (semestri); le attività sono articolate in lezioni teoriche, studio clinico guidato, attività seminariali, esercitazioni, attività di tirocinio, attività tutoriale, attività di autoapprendimento, autovalutazione ed approfondimento.

E' possibile organizzare all'interno del Corso, a partire dal II° anno, percorsi didattici con finalità professionalizzanti elettive, rivolte a far acquisire esperienze in particolari settori della professione; tali percorsi non posssono eccedere il 10% del monte - ore complessivo.

L'attività didattica programmata è pari a 1.600 ore complessive; quella pratica è di 3.000 ore, della quali non oltre 600 dedicate ad attività seminariali, e le rimanenti dedicate ad apprendimento individuale o di gruppo, mediante simulazioni, esercitazioni ed attività di tirocinio ordinario finalizzato all'applicazione delle conoscenze teoriche nei singoli settori.

Il Consiglio della Scuola può aumentare l'attività didattica programmata per ulteriori 200 ore, diminuendo in pari misura le ore dedicate ad attività seminariali".

L'attività formativa pratica e di tirocinio, dante luogo alla incorporazione della abilitazione nel diploma e, quindi, a diploma abilitante senza necessità di ulteriore esame posteriore nel presente ordinamento didattico ha assunto più specifica ed analitica determinazione nella Tabella B - Standard formativo pratico e di tirocinio. Essa così dispone:

Lo studente per essere ammesso all'esame finale deve aver partecipato o compiuto con autonomia tecnica - professionale, in collaborazione diretta con il medico radiodiagnosta, il medico nucleare, il fisico radioterapista, e con il fisico sanitario, i seguenti atti (D.M. 746/94):

  1. Servizio di radiodiagnostica - Frequenza a rotazione con partecipa-zione all'esecuzione di almeno:
    • 300esami rx dello scheletro;
    • 300 esami rx del torace;
    • 200 esami rx dell'apparato gastro-intestinale;
    • 200 esami rx di radiologia d'urgenza;
    • 200 mammografie;
    • 150 esami di radiologia del capo, del collo ed odontostomatologica;
    • 300 esami di radiologia pediatrica;
    • 100 esami di radiologia cardiovascolare ed interventistica;
    • 100 esami T.C.;
    • 100 esami R.M.;
    • 200 esami ecografici;
    • utilizzare in forma appropiata le apparecchiature radiologiche e di camera oscura;
    • adottare in ogni situazione metodiche atte a garantire il massimo di radioprotezione ( A.L.A.R.A. ).
  2. Servizio di Medicina Nucleare - Frequenza a rotazione con partecipazione all'esecuzione tecnica di:
    • 50 esami dell'apparato scheletrico;
    • 50 esami del S.N.C.;
    • 50 esami dell'apparato cardiocircolatorio;
    • 50 esami dell'apparato respiratorio;
    • 50 esami della tiroide e delle paratiroidi;
    • 50 esami dei surreni;
    • 30 esami dell'apparato emopoietico;
    • 30 esami dell'apparato digerente;
    • 30 esami dell'apparato urinario;
    • 40 esami con indicatori positivi;
    • tarare e predisporre le apparecchiature per l'esecuzione di esami di Medicina Nucleare;
    • approntare dosi semplici di radiofarmaci;
    • manipolare materiale radioattivo;
    • controllare la contaminazione personale ed ambientale.
  3. Servizio di Radioterapia - Frequenza a rotazione con partecipazione alle funzioni di competenza su:
    • 15 pazienti trattati con radioterapia da fasci esterni;
    • 5 pazienti studiati con il simulatore universale;
    • 5 pazienti con volume di irradiazione definiti su documento TC o RM;
    • 5 studi di calcolatore di piani di trattamento individuale;
    • 5 modelli di schermatura sagomata personalizzata;
    • 5 controlli dosimetrici di un fascio di radiazioni da sorgente esterna.
  4. Servizio di Fisica Sanitaria - Frequenza di 2 mesi.

La Tabella B deve trovare coordinamento con la Tabella A, avente per oggetto: "obiettivi didattici. Aree didattiche. Piano di studio esemplificativo e relativi settori scientifico - disciplinari".

Infatti la Tabella A al punto A.7 del I Anno - I Semestre dispone:

  • "Attività di Tirocinio guidato da effettuarsi presso servizi universitari ed ospedalieri (complessive 700 ore annue)";
    ancora al I Anno - II Semestre al punto B.6 dispone;
  • "Attività di Tirocinio guidato da effettuarsi presso servizi universitari ed ospedalieri (700 ore nell'intero anno)";
    al II Anno - I Semestre al punto C.4 dispone;
  • "Attività di Tirocinio pratico guidato da effettuarsi presso servizi universitari e ospedalieri";
    al II Anno - II Semestre al punto D.4 dispone;
  • "Attività di Tirocinio pratico guidato da effettuarsi presso strutture sanitarie universitarie e ospedaliere (1.000 ore nell'intero anno)";
    al III Anno - I Semestre al punto E.4 dispone;
  • "Attività di Tirocinio pratico guidato da effettuarsi presso servizi universitari e ospedalieri (per un totale di 1.300 ore nell'intero anno)";
    ed altrettanto ripete al punto F.4 del III Anno - II Semestre.

Condivisione


Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.tsrmvarese.it/home/modules/mod_nice_social_bookmark/mod_nice_social_bookmark.php on line 151
FacebookTwitterGoogle BookmarksLinkedin

Informazioni

Alcuni documenti presenti su questo sito sono stati presi da internet. Se ritenete di avere qualche diritto su immagini, materiali o informazioni che infrangono le leggi sul copyright contenuti nel sito e non volete che vengano pubblicati, scrivete a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. provvederemo alla loro immediata rimozione.

 

Contatti

Tel. 0332 282854
Fax. 0332 282854
 

Via Belforte, 178
Varese, 21100
 
          tsrmvarese@libero.it
 
 
 
 
 
L'Ufficio di Segreteria è aperto il GIOVEDI dalle ore 17,00 alle ore 19,00